1/6

Igor Stravinsky

«Histoire du soldat»

D. A. Zakharov

«Gli scheletri nell'armadio»

 


Il complesso dei solisti del Teatro «Novaja Opera» Marina Vlassova (fisarmonica) I solisti del Teatro Academico Statale del balletto classico Kasatkina e Vassilev Gli studenti dell'Università Statale delle Arti Teatrali (GITIS)

 

La prima ha avuto luogo il

6 guigno 2013

Nel primo atto viene rappresentata la «Storia del soldato» di Igor Stravinskij. La base della composizione è la storia del soldato e del diavolo tratta dalla raccolta celebre di Aleksandr Afanasiev. La parabola ci mette in guardia dalle tentazioni ed è di attualità ancora oggi. Il diavolo incontra un soldato che suona il violino e gli propone di scambiarlo 

per un libro magico capace di creare ricchezze. Diventato un ricco mercante, il soldato capisce che il diavolo gli ha rubato l'unica vera ricchezza, il suo violino, così cerca di ritrovarlo... Nel secondo atto sono rappresentati «Gli scheletri nell'armadio», di D. Zakharov, un compositore moderno. La composizione è un'altra variazione della

relazione amorosa. Nel giorno dei suoi cento anni una donna anziana apre il suo armadio per prendere il suo vestito da festa. Ne cadono amanti nascosti e dimenticati che riprendono vita per vendicarsi. «L'arma» di questi personaggi è la musica del valzer, del tango, del ragtime. Qui vincerà in questo combattimento di danza?